TunnelBear offre ai suoi utenti un servizio VPN gratis e uno a pagamento. Tuttavia, la versione gratuita è limitata a 500 MB/mese di larghezza di banda. Il loro software VPN utilizza il protocollo standard OpenVPN e la crittografia AES a 256 bit che offre un’ottima protezione per i tuoi dati.

Purtroppo, la velocità di connessione VPN è un po’ lenta se paragonata ad altre VPN come CyberGhost, ExpressVPN o NordVPN.

Nonostante questo, è Tunnelbear una buona scelta rispetto alle altre VPN presenti sul mercato? Scopriamolo insieme in questa recensione di TunnelBear.

Tunnelbear recensione

Informazioni Generali

Tunnelbear è sia una VPN gratuita che a pagamento. È presente sul mercato dal 2011, anno in cui Ryan Dochuk (Corporate Bear) e Daniel Kaldor (Quantum Bear) si sono uniti per dare vita a questo servizio.

Entrambi provenivano da esperienze con Microsoft, Goldman Sachs, RIM e con alcune startup nel campo della sicurezza online. Con queste premesse non è difficile aspettarsi che abbiano creato un buon strumento per proteggere la privacy online.

L’azienda ha sede a Toronto, ma i suoi server VPN (al momento della stesura di questa recensione circa 350) si trovano sparsi in 22 paesi, compresi server in Nord e Sud America, Europa, Asia e Australia.

  • Opzione gratis: Si
  • No-Logs: Sì.
  • Software VPN: L’applicazione è piuttosto semplice e intuitiva.
  • Costi e clausole nascoste: Nessun rimborso (perchè puoi provare la versione gratuita.)
  • Dispositivi consentiti: Fino a 5
  • Accesso immediato dopo il pagamento: Sì.
  • Perdite DNS: Nessuna.
  • Giurisdizione: Canada
  • Protocolli di tunneling: OpenVPN, IPSec e IKEv2
  • Kill-Switch: Sì.
  • Supporto clienti 24 ore su 24: No

Vantaggi di TunnelBear

Nessuna Registrazione dei Dati dell’Utente

TunnelBear ha una rigorosa politica no-logs. Nelle loro condizioni di utilizzo viene affermato esplicitamente che NON raccolgono, memorizzano o registrano i seguenti dati:

  • Indirizzi IP che visitano il sito web di Tunnelbear
  • Indirizzi IP che si connettono al loro servizio
  • Richieste DNS durante la connessione
  • Qualsiasi informazione sulle applicazioni, servizi o siti web utilizzati dagli utenti quando si collegano al loro servizio.

Questa è una buona notizia per gli utenti più attenti alla privacy. Ciò significa che Tunnelbear non segue la pratica di vendere i tuoi dati personali a terze parti. Anche in caso di azioni investigative da parte delle autorità, l’azienda non può fornire nessuna informazione sensibile in quanto non ne è in possesso.

Va comunque notato che alcune informazioni personali sugli utenti vengono raccolte da Tunnelbear in quanto questo è un requisito imposto dalla legge canadese. L’informativa sulla privacy che va sottoscritta quando si utilizza il servizioinclude il nome, l’indirizzo e-mail, la versione del sistema operativo utilizzato, la quantità di dati utilizzati e le ultime quattro cifre del numero della carta di credito. Non memorizzano il numero completo della tua carta di credito, anche se possono accedervi attraverso i loro partner di pagamento.

Per chi è interessato ad un livello di protezione della privacy ai massimi livelli, il Canada non è la giurisdizione ideale. In questo caso bisogna indirizzarsi su VPN che hanno sede in paesi come la Romania, Panama o le Isole Vergini Britanniche.

Nessuna Perdita Dati Rilevata

TunnelBear utilizza OpenVPN di default, in combinazione con lo standard di crittografia più avanzato sul mercato, AES-256. Questa robusta crittografia evita perdite di dati accidentali che potrebbero rivelare la tua vera identità.

Tunnelbear assicura che la tua attività di navigazione è “protetta da un orso”, che è appunto il simbolo di Tunnelbear. Durante i test effettuati non abbiamo infatti rilevato nessuna perdita che potesse compromettere la sicurezza.

Come puoi vedere dall’immagine qui sotto, ci siamo collegati a un server negli Stati Uniti e il risultato è stato perfetto. Nessun sistema ha rilevato che in effetti eravamo connessi dall’Italia.

Tunnelbear IP leak test

Abbonamento Gratuito e Compatibilità con Più Dispositivi

Tunnelbear offre un abbonamento gratuito ma è limitato a 500 mb. Anche se l’applicazione TunnelBear gratis è molto limitata e non ti consente di fare molto online, ti permette però di testare il servizio, la sua velocità e le sue funzionalità.

Il servizio fornisce anche applicazioni ottimizzate per Windows, Mac, Android e iOS. C’è anche un’estensione browser per Chrome e Opera, così come un’estensione di tracking block che completa tutti i loro servizi.

Estremamente Sicura

Indipendentemente dal prezzo del servizio VPN, anche nel caso che la VPN sia gratis, è necessario essere certi che sia sicura. Tunnelbear utilizza il protocollo standard OpenVPN su dispositivi Windows, Mac e Android.

OpenVPN è un’opzione consigliata come impostazione predefinita in quanto è il protocollo che garantisce la massima protezione. Le versioni recenti di IOS consentono di utilizzare IPSec / IKEv2 (garantendo un elevato grado di protezione) mentre le versioni precedenti consentono IPSec (non raccomandato).

Nel complesso, questa è la crittografia di cui hai bisogno per navigare protetto. OpenVPN e IPSec / IKEv2 forniscono una protezione AES a 256 bit, mentre il protocollo IPSec fornisce una crittografia AES a 128 bit. Il governo degli Stati Uniti utilizza la crittografia AES a 256 bit per la protezione dei dati. Quindi puoi essere sicuro che si tratta di un protocollo solido.

Uno dei servizi interessanti forniti da TunnelBear si chiama VigilantBear che corrisponde al Kill-Switch offerto dalle migliori VPN. Questa funzione ti protegge quando ti colleghi o ti scolleghi dalla rete. Se la tua rete WiFi o connessione è interrotta o se ti sposti da un acceso point ad un altro, è possibile che alcuni dei tuoi dati vengano trasmessi attraverso una connessione non protetta. VigilantBear impedisce che ciò accada disconnettendo istantaneamente la tua connessione nel caso venga a mancare la protezione.

Nel gennaio 2017, Hackernoon ha investigato a fondo il codice di TunnelBear per vedere cosa poteva scoprire. In effetti, non è riuscito a trovare nessuna vulnerabilità o altre sorprese spiacevoli. È stato invece rilevato che TunnelBear include una funzione per rilevare le perdite DNS e IPv6, il che è perfetto per proteggere la tua privacy.

I test effettuati hanno confermato che TunnelBear non ha perdite di dati e che la crittografia proposta è molto solida. In poche parole, TunnelBear è molto sicura da usare.

Va però menzionato un aspetto relativo allo scambio di chiavi Diffie-Hellman, il sistema utilizzato da Tunnelbear per incrementare il livello di sicurezza e assicurarsi che gli utenti si connettano ai loro server e non ad altri. Questo sistema può avere delle carenze. Mentre le VPN per Android e iOS 9+ utilizzano gruppi DH a 2048 bit, considerati sicuri, le versioni precedenti di iOS utilizzano gruppi DH a 1024 bit. Potrebbe essere possibile che alcuni hacker possano compromettere questo scambio di chiavi.

Altre Caratteristiche Importanti di Tunnelbear

TunnelBear è dotato di alcune caratteristiche interessanti, come ad esempio :

  • IP Anonimo
  • Kill-Switch (VigilantBear)
  • 5 connessioni simultanee

Alcuni siti web riescono a bloccare il traffico che pensano provenga da una VPN. Questo è molto fastidioso e causa una lotta costante tra i provider VPN e questi siti web. Nel caso di Tunnelbear, la funzione GhostBear consente di nascondere il fatto che si sta utilizzando una VPN. In questo modo si riesce ad accedere a un numero maggiore di siti.

Prima di utilizzare GhostBear, è sempre meglio provare ad accedere al sito di tua scelta tramite il collegamento standard TunnelBear. Nel caso il tentativo fallisca, puoi attivare GhostBear. È importante seguire questa procedura perché GhostBear tende a rallentare la velocità della tua connessione ed è quindi meglio non utilizzarlo se non strettamente necessario.

Facile da Utilizzare

Software Tunnelbear

L’applicazione è estremamente semplice e facile da usare. Potrebbe non fornire tutte le impostazioni avanzate di una VPN di fascia alta, ma per quanto riguarda la semplicità di utilizzo Tunnelbear svolge un ottimo lavoro. Il software risulta semplice anche per gli utenti meno tecnologici o che sono alla prima esperienza con una VPN.

Come impostazione predefinita, il software ti indica solo alcune informazioni essenziali: dove ti trovi, il protocollo che stai usando e il server a cui ti stai connettendo.

È possibile utilizzare anche altre impostazioni più avanzate, ma se vuoi avere per le mani un’interfaccia semplice e snella quello che ti viene offerto di default è sufficiente. Le estensioni per i browser seguono la stessa logica.

Controllo Indipendente per il Grado di Sicurezza

Negli ultimi anni alcune VPN sono state al centro dell’attenzione per alcuni comportamenti scorretti che la stampa non ha mancato di rilevare. La vendita di larghezza di banda, la registrazione dei dati, la sicurezza sopravvalutata e altre notizie simili hanno minato la fiducia nei servizi VPN. Ecco perché TunnelBear utilizza un’organizzazione indipendente che controlla la sicurezza del suo servizio.

Controllo sicurezza di Tunnel Bear

Questa è una decisione non comune nel mondo delle VPN e bisogna dare credito a TunnelBear per questa scelta. I dati che scaturiscono da questi controlli vengono pubblicati online e sono accessibili a tutti. Tuttavia, va notato che l’ultimo controllo eseguito risale a ottobre 2018 e che la società non ha ancora aggiornato questi dati.

Torrenting Consentito e TOR

Inizialmente Tunnel Bear non permetteva di utilizzare torrent attraverso il suo servizio. Sembra che questo sia cambiato di recente. Sul sito non sono presenti molte informazioni al riguardo ma parlando con lo staff di Tunnelbear sembra che ora questo sia possibile.

Hanno confermato che il loro servizio permette sia il torrente che l’uso di TOR. Questo è un enorme cambiamento rispetto alla prima volta che abbiamo esaminato TunnelBear. All’epoca, la loro posizione sulla condivisione di file P2P era un chiaro no. Siamo lieti di rilevare che la loro politica è stata riveduta e hanno deciso di fornire uno dei servizi chiave per cui gli utenti utilizzano una VPN.

TOR sta per The Onion Router, un browser web privato e criptato molto noto per l’incredibile livello di protezione offerto. Molti utenti preferiscono utilizzare una VPN in combinazione con TOR per massimizzare l’anonimato. Alcune VPN non consentono l’utilizzo del servizio. Tunnelbear invece ti permette di usare il TOR ma devi ricordare che i due servizi utilizzati in contemporanea rendono la tua connessione molto lenta. Ad esempio, Tunnelbear e TOR insieme difficilmente ti consentono di scaricare torrent o guardare contenuti in streaming in quanto la connessione potrebbe risultare eccessivamente rallentata.

Buona Assistenza Clienti

Supporto clienti

Per valutare l’efficienza del servizio clienti ci basiamo su alcuni dati come:

  • Tempo necessario per rispondere
  • Qualità e completezza della risposta

In entrambi i casi Tunnelbear si è dimostrata efficiente. Anche se Tunnelbear si riserva un periodo di 48 ore per rispondere, nei vari test effettuati abbiamo mediamente ricevuto una risposta nel giro di circa due ore.

Quando rispondono, vengono spesso inclusi anche link a pagine di approfondimento che solitamente sono efficaci per risolvere qualsiasi problema.

Certo, il sistema di supporto ai clienti attraverso i ticket non è comunque così efficiente come una live chat attiva 24 ore su 24. In realtà, vorremmo vedere il servizio Live Chat implementato su Tunnelbear il prima possibile in quanto questo renderebbe l’assistenza clienti davvero ottima.

Quali Sono gli Svantaggi di Tunnelbear

Velocità Non Stellare

Siamo arrivati al punto in cui dobbiamo parlare della velocità di Tunnelbear, un punto critico per ogni servizio VPN. Alcuni utenti hanno segnalato buone velocità di download e il sito ufficiale parla di velocità elevate.

Durante i nostri test, però, non siamo riusciti ad essere così entusiasti della velocità riscontrata. Di media la connessione ha subito un rallentamento attorno al 35/40%, il che è davvero tanto.

Ovviamente una perdita di velocità è normale quando si attiva una VPN.
Tuttavia, se la diminuzione è significativa, la tua esperienza di navigazione ne soffrirà. Tunnelbear non è assolutamente la VPN più lenta che abbiamo testato. Ad ogni modo, se messa a confronto con servizi piuttosto economici come CyberGhost, Surfshark o ZenMate, Tunnelbear risulta abbastanza più lenta.

Non Funziona con Netflix

Purtroppo, Netflix sta diventando sempre più efficace nel bloccare le VPN. Molti fornitori VPN blasonati tra cui, ad esempio, PIA, non riescono più a sbloccare Netflix.

Tunnelbear è una di quelle VPN che non funzionano con Netflix. Anche se alcuni utenti sono riusciti a volte a sbloccare il popolare sito americano, questa VPN non offre un servizio affidabile a questo scopo.

Se vuoi sapere come sbloccare Netflix, ti invitiamo a leggere il nostro articolo “Le Migliori VPN per Netflix

Nessuna Installazione su Router

TunnelBear non supporta l’installazione del suo software VPN direttamente sul router. Se non avevi intenzione di farlo, questo punto è irrilevante per te. Tuttavia, se vuoi utilizzare una VPN in questo modo per migliorare la protezione e la facilità d’uso, devi optare per un altro provider come CyberGhost o ExpressVPN.

Quanto Costa Tunnelbear?

Le tariffe e gli abbonamenti di Tunnelbear sono semplici come la loro applicazione. Nell’immagine qui sotto puoi vedere gli abbonamenti disponibili.

Quanto costa Tunnelbear? Prezzi abbonamenti

La possibilità di attivare Tunnelbear gratis è una cosa ottima in quanto ti consente di testare l’applicazione e il servizio. Tuttavia, dato che la larghezza di banda ha un limite di soli 500 MB al mese, per un utilizzo quotidiano della VPN dovrai prendere in considerazione un piano a pagamento. Ad esempio, l’abbonamento mensile ti costa 9,99 dollari al mese e non ha limiti al traffico dati.

L’abbonamento più popolare è l’abbonamento annuale che ti costa solo 4,99 al mese per un servizio VPN illimitato. Ogni abbonamento può essere utilizzato su cinque dispositivi contemporaneamente. Quindi, se sei alla ricerca di una VPN che protegga tutta la tua famiglia o vuoi dividere la spesa con i tuoi amici, Tunnelbear è una buona scelta.

Nel complesso, questa VPN è abbastanza economica. Tunnelbear non offre alcun rimborso in quanto hai la possibilità di provare il servizio gratuitamente.

Per quanto riguarda le opzioni di pagamento, TunnelBear ti permette di pagare con le principali carte di credito come Visa, Mastercard e American Express. Accettano anche PayPal e Bitcoin, la moneta digitale che è al 100% anonima.

Consigliamo Tunnelbear VPN?

In conclusione, vale la pena usare Tunnelbear? Dipende da quello che cerchi in una VPN. Se vuoi semplicemente proteggere la tua privacy durante la navigazione su internet senza utilizzare un software complesso, questa è un’ottima scelta.

Per quanto riguarda la velocità non siamo ai massimi livelli, ma questa VPN è molto facile da usare e offre una solida protezione dei tuoi dati. Se però cerchi più di questo, ti consigliamo di scegliere un’altra VPN.

È apprezzabile che il servizio clienti ha avuto un netto miglioramento rispetto agli inizi ma la soluzione di una Live Chat attiva 24 ore su 24 sarebbe la ciliegina sulla torta.

Tunnelbear ora supporta anche il torrenting ma data la velocità non troppo elevata questa VPN è consigliata solo se non scarichi torrent assiduamente.

Quindi, un’ottima VPN ma adatta solo a chi non fa un uso estensivo della rete e non ha bisogno di prestazioni di altissimo livello.