Recensione Hotspot Shield: Hotspot Shield è un provider VPN molto base, ottimo per utenti con poche aspettative e che cercano una soluzione semplice e di facile utilizzo per navigare nell’anonimato ed in completa sicurezza sul web.

Recensione Hotspot Shield

Recensione Hotspot Shield

Andiamo a vedere le caratteristiche del servizio…

RECENSIONE HOTSPOT SHIELD – Caratteristiche

Il servizio si indirizza a persone che non hanno “pretese eccezionali” verso una VPN, o che ne capiscono veramente poco di reti virtuali private. Infatti non c’è una specifica sui protocolli utilizzati né su molti aspetti basilari delle VPN. In sostanza, scarichi il servizio e lo utilizzi, poi che grado di sicurezza ti sia posto, è un aspetto secondario (in poche parole ti affidi a loro).

La compatibilità: software per Windows, Mac, iOS e Android (altri dispositivi non sono compatibili).

Quantità server e località? Non definita. Scegli solo una nazione dall’elenco, e solo nella versione a pagamento. Quella gratuita non permette una scelta, ma semplicemente ti connetti ad uno dei loro server in maniera casuale. In ogni caso, è possibile collegare fino a 5 dispositivi con un piano a pagamento.

Supporto, per il supporto/assistenza clienti c’è un help-desk che permette di sfogliare tutte le guide e le FAQ del sito. Ma qualora non si trovasse una soluzione è anche possibile contattare direttamente il Team di Hotspot Shield.

RECENSIONE HOTSPOT SHIELD – Prezzo

prezzi hotspotshield

Il prezzo è davvero contenuto, per un anno di servizio si pagano solamente circa 30$ che comparato ad altri servizi è quasi la quota mensile. Certo, per il prezzo non è che abbiamo quella VPN colossale e professionale di altri provider, ma il suo lavoro lo fa e per usi familiari può andare anche discretamente.

Per i business, c’è un piano che permette di utilizzare il servizio su 100 dispositivi pagando 84$ mensili.

RECENSIONE HOTSPOT SHIELD – Conclusioni

E’ un’ottima alternativa per chi vuole spendere pochissimo, avere una connessione anonima e veloce, ed infine criptare i dati per una maggior sicurezza (anche se non definita). Come servizio è adatto ad utenti che vogliono aggirare censure Americane come per i giochi online od i siti di streaming.

Non è consigliabile ad aziende che gestiscono dati sensibili, ma solo a quelle che necessitano di una connessione criptata per una moltitudine di dispositivi aziendali ad un prezzo davvero contenuto (parliamo di start-up).

In sintesi: è semplice da utilizzare, ha poche opzioni, i server sono molto limitati, il prezzo è bassissimo e si possono collegare fino a 5 dispositivi tra smartphone (android e iOS), tablet e desktop (Windows e Mac).

Se volete optare per qualcosa di più professionale e con un prezzo accessibile ecco le alternative che vi consigliamo: HideMyAss o IPVanish.